Operatività valida per : 31/03/2020

Piazza Affari chiude in rialzo Fotse Mib +0.3%
Chiudono in verde:

Recordati               39,13   7,65%

Diasorin                 116,5   7,37%

Italgas                   4,859   6,30%

A2a            1,131   5,95%
In rosso:
Atlantia                  10,655 -7,55%

Unicredit                7,274   -7,46%

Intesa Sanpaolo                 1,471   -6,12%

Banca Mediolanum             4,722   -4,91%

Titoli detenuti nel portafoglio SOS Trader

Data IngressoLong/ShortTitoloPrezzo di caricoStop lossTarget
25 MarzoLCNH54.835.6
      
      

Indicazioni Ufficiali:

TitoloBUY LIMITSell Limit
   

Nella seduta odierna il Portafoglio SosTrader  ha eseguito 0 operazione multiday :

 

Titoli detenuti nel portafoglio SOS Trader:

Rimane in portafoglio CNH che disegna una black closing Marubozu che sfiora il nostro target. Teniamo con stop loss intraday a 4.83€ e take profit a 5.6€

Passando ad un quadro tecnico generale del mercato :

Il FtseMib disegna una dragon Fly Doji che mostra un recupero finale dopo una violenta correzione in mattinata. A dare Boost ai mercati ci ha pensato WallStreet che parte forte festeggiando il gigantesco piano di stimoli messo in campo in tempi record dall’amministrazione TRUMP.

L’indice italiano (nonostante gli incoraggianti dati sulla curva dei contagi) è appesantito dalle Banche penalizzate dal posticipo della distribuzione dei dividendi imposto da BCE. Intesa Sanpaolo (ISP.MI) -6%, ha detto che parlerà del posticipo del dividendo nella riunione del consiglio di amministrazione del 31 marzo. Unicredit (UCG.MI) -7%, ha comunicato di aver messo in stand by il piano di remunerazione dei soci.
In realtà nel brevissimo potrebbe sembrare una news negativa, ma nel medio termine potrebbe essere una ottima notizia se in grado di scongiurare aumenti di capitale.

In ogni caso ciò che è molto evidente sul mercato italiano è una netta contrazione dei volumi (probabilmente a causa del divieto di SHORT) e una progressiva contrazione anche della volatilità!

Il tema gel giorno è però sul fronte materie prime! Il petrolio Brent è in calo del 10% a 22,5 dollari, nuovo minimo degli ultimi 17 anni. Goldman Sachs prevede per questa settimana una contrazione della domanda mai vista nella storia, un calo di 26 milioni di barili al giorno, pari a circa un quarto. Nel mondo c’è una capacità di magazzino pari a un miliardo di barili di petrolio, ma questi stoccaggi potrebbero non essere accessibili in quanto c’è il rischio che entri in crisi il sistema del trasporto marittimo, già ora in affannoPer consultare l’ultimo articolo pubblicato sul Blog: https://www.sostrader.it/2020/03/30/vuoi-risparmiare-500e/

Tra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo fra le INDICAZIONI UFFICIALI:

Segnaliamo fra le IDEE DI TRADING:

ITALGAS mostra interessanti segnali di “risveglio” disegnando una interessante white Marubozu. Ci attendiamo un ulteriore allungo

ATLANTIA viene colpito da un violento Sell Off. Monitoriamo i prezzi sull’eventuale test del supporto psicologico passante a 10€

RECORDATI disegna una Long white che esplode nei volumi e nella volatilità! Possibile un ulteriore accelrazione verso 41.5€

UNICREDIT si riporta verso il supporto dei 7€. Monitoriamo il titolo su quel livello pronti ad intervenire