Operatività valida per : 19/03/2019

Piazza Affari chiude in frazionale ribasso (FTSE Mib  +0.9%) In evidenza sul FTSE MIB  i rialzi di:

Hera                      3,028   4,70%

Banco Bpm             2,059   4,68%

Unicredit                12,074 2,77%

Ubi Banca              2,537   2,75%

In rosso:
Stmicroelectronics              14,255 -2,50%

Salvatore Ferragamo                     18,895 -2,10%

Juventus Football Club                   1,465   -2,01%

Moncler                  36,76   -0,65%

Titoli detenuti nel portafoglio SOS Trader

Data IngressoLong/ShortTitoloPrezzo di caricoStop lossTarget
      
      

Indicazioni Ufficiali:

TitoloBUY LIMITSell
LEONARDO OPEN

Nella seduta odierna il Portafoglio SosTrader  ha eseguito 0 operazioni multiday :

 

Titoli detenuti nel portafoglio SOS Trader

Non ci sono titolo

Passando ad un quadro tecnico generale del mercato :

Il FtseMib disegna una white marubozu che prosegue la corsa al rialzo! A trainare al rialzo il mercato sono i titoli bancari grazie al rendimento del BTP 10 anni che scende di sette punti base a 2,42%, minimo da 10 mesi dopo che  Venerdì scorso Moody's ha deciso di rinviare l'aggiornamento del rating sull’Italia. Operativamente riteniamo che dopo un movimento così insistito al rialzo ci sia bisogno di una fase di consolidamento. Per questo domani proveremo ad aprire una posizione short su un titolo molto “tirato” che si è apprezzato del 18.34% nelle ultime 5 sedute

Fra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo fra le INDICAZIONI UFFICIALI:

LEONARDO mostra segnali di rallentamento. Vendiamo allo scoperto (Short Selling) all’apertura

 

Segnaliamo fra le IDEE DI TRADING:

UNICREDIT si riporta a contatto con la resistenza chiave in area 12.15€ Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale rialzista

Ci attendiamo volatilità su POSTE ITALIANE in  attesa della conferenza stampa dell''AD Matteo Del Fante per la presentazione dei risultati del 2018 e dell''avanzamento del Piano Industriale. Il superamento di area 8.2€ potrebbe calamitare nuovi acquirenti

AZIMUT prosegue la sua ascesa verticale che l’ha apportata ad apprezzarsi del 56.13% da inizio anno. I prezzi si riportano a contatto con la resistenza psicologica rappresentata dai 15€ livello sul quale potrebbero scattare delle repentine prese di profitto

IMA disegna una Long white che esplode nei volumi e nella volatilità che testa la resistenza in area 61€. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un interessante segnale di inversione

MAIRE si riporta a contatto con la resistenza in area 3.65€. Possibile intervenire a seguito del breakout di questo livello