Operatività valida per : 18/03/2020

Piazza Affari chiude in rialzo Fotse Mib +2.23%
Chiudono in verde:

Telecom Italia                    0,327   11,27%

Terna - Rete Elettrica Nazionale                 5,206   7,81%

Banco Bpm             1,249   6,89%

Eni             6,866   5,76%

Azimut Holding                  11,445 -5,02%

In rosso:
Unipol                    2,619   -4,42%

Fiat Chrysler Automobiles              6,865   -4,24%

Generali                 10,85   -3,94%

Titoli detenuti nel portafoglio SOS Trader

Data IngressoLong/ShortTitoloPrezzo di caricoStop lossTarget
      
      
      

Indicazioni Ufficiali:

TitoloBUY LIMITSell Limit
   

Nella seduta odierna il Portafoglio SosTrader  ha eseguito 0 operazione multiday :

Titoli detenuti nel portafoglio SOS Trader:

 

 

Passando ad un quadro tecnico generale del mercato :

Il FtseMib disegna una black spinning top che mostra timidi segnali di reazione sul supporto in area 15.000 punti. A far tornare gli acquirenti l’intervento da 25 miliardi di euro a favore dell’Economia messo in campo dal governo italiano e la decisione dell’Eurogruppo di impegnarsi a prendere qualsiasi iniziativa a sostegno dell’economia europea. Inizia a spuntare anche qualche raccomandazioni “ottimistica” dalle banche d’affari come analizzato in questo articolo: https://www.sostrader.it/2020/03/17/giornate-al-ribasso-ma-ce-anche-chi-e-ottimista/

Sorprende la performance della borsa spagnola (+5,8%)  dopo che il governo ha annunciato un piano di aiuti da 200 miliardi di euro, pari al 20% del pil del Paese, sebbene coinvolga risorse sia private sia pubbliche (117 miliardi pubbliche, il resto private). Questo fa capire come gli operatori si attendano più che mosse di politica monetaria (che sono state accolte con SONORE vendite) delle manovre fiscali shock in grado di contrastare l’impatto della pandemia

La grande novità è che da mercoledì 18 marzo la Consob ha introdotto un divieto alle posizioni nette corte (vendite allo scoperto e altre operazioni ribassiste) che si applica per la prima volta a tutte le azioni negoziate sul mercato regolamentato italiano e che durerà tre mesi.

Inoltre la Consob ha deciso di introdurre, sempre da mercoledì 18 e per lo stesso periodo di tempo, un regime di trasparenza rafforzata sulle partecipazioni detenute dagli investitori nelle 48 società italiane quotate in Borsa a più alta capitalizzazione e ad azionariato diffuso. Le nuove soglie al superamento delle quali scatta l’obbligo di comunicare la partecipazione sono fissate all'1% (dal 3%) per le società grandi e al 3% (dal 5%) per le Pmi.

Operativamente indugiamo ancora un attimo a rientrare sui mercati perché il tentativo di reazione di alcuni titoli è stato accompagnato da volumi decrescenti e dunque non è ancora del tutto convincente

Tra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo fra le INDICAZIONI UFFICIALI:

Segnaliamo fra le IDEE DI TRADING:

TELECOM fornisce interessanti segnali di reazione chiudendo con un rialzo in doppia cifra. Il minimo toccato lunedì in area 0.2861€ potrebbe essere un importante bottom di periodo

INTESA mostra timidi segnali di reazione. Il ritorno sopra area 1.5€ potrebbe innescare un repentino rimbalzo

GENERALI disegna una Long black che esplode nei volumi e nella volatilità, che tocca i minimi da Ottobre 2016. Monitoriamo il supporto psicologico a 10€ sul quale potremmo attenderci un tentativo di rimbalzo

UNIPOLSAI mostra buona forza essendo uno fra i pochi titoli che registra una chiusura sui massimi giornalieri. Possibile un tentativo di rimbalzo da questi livelli

MPS riconosce per la terza volta negli ultimi 4 giorni sul supporto psicologico rappresentato da 1€. Possibile tentare il buy molto aggressivo purchè si fissi uno stop rigorosissimo sotto 1€