In attesa della Federal Reserve : cosa ci riservano i mercati?

In attesa della Federal Reserve

Riportiamo a seguire un estratto dell’intervento su Le Fonti Tv, una fotografia dei mercati in attesa della Federal Reserve

Cosa dobbiamo aspettarci in queste giornate?

Attualmente  c’è un assoluto equilibrio fra domanda e offerta, che è ben visibile nelle prime due ore di contrattazione. C’è un’assoluta difficoltà a prendere l’iniziativa, a scegliere le migliori azioni da comprare. Tanto è vero che non  abbiamo né delle vendite violente in grado di generare un impulso e, viceversa, neanche degli acquisti.

Ci troviamo in uno stato di  torpore del mercato,  spaventato da quelli che potrebbero essere gli esiti di alcune news dei prossimi giorni. Sono diversi i temi in ballo:

  1.  le elezioni europee molto difficili,
  2. le conseguenze di queste elezioni sugli equilibri di governo in Italia
  3. l’impatto delle banche centrali, super protagoniste degli ultimi anni, che in qualche modo fanno il mercato.

In questa sorta di stand  by cosa va tenuto d’occhio?

Il focus di questi giorni in attesa della Federal Reserve deve essere ben puntato sullo spread. Secondo me sarà un po’ il termometro della tensione elettorale.  Seguendolo avremo la misura di quanto i mercati ritengono rischiosa l’Italia.  Purtroppo stiamo ancora galleggiando su questi 270 punti, che sono un livello elevatissimo. È una cifra esorbitante. Risorse utili per erogare i servizi agli Italiani, in realtà devono essere veicolate per pagare gli interessi sul debito pubblico. Sappiamo che se lo spread si infiamma gli impatti sono assolutamente negativi per l’indice. In primo luogo per i titoli bancari, estremamente sensibili a questa variabile.

Nelle prossime giornate consiglio di come dire avere il grafico dello spread sempre  in primo piano proprio perché la situazione potrebbe precipitare rapidamente

Cosa guardo sulle commodities….

Partiamo dal caffè: questa commodities che due settimane fa ha toccato dei minimi che non vedeva da ben 14 anni,  ieri nel tardo pomeriggio ha subito un’impennata dei prezzi impennati. Dal Brasile è arrivata la notizia che il meteo avverso potrebbe  pregiudicare in parte la raccolto.  Questo potrebbe innescare un movimento notevole di ricoperture. Il caffè dopo una lunga sofferenza potrebbe in qualche modo rientrare al centro dell’interesse del mercato.

Per seguire l’intervista completa clicca sul seguente link https://www.youtube.com/watch?v=oj0dm22XRzQ&t=897s

ABOUT THE AUTHOR

wp@manager